OmniAuto.it

Formula 1

Toro Rosso: niente doppio fondo e sospensione pull

Luca Furbatto dà un taglio netto alla STR07 e punta su soluzioni più simili alla "cugina" Red Bull

29 dicembre 2012 12:03

Toro Rosso: niente doppio fondo e sospensione pull

La Toro Rosso cambia tutto. L’esperienza della monoposto con il doppio fondo è stata definitivamente bocciata: i vantaggi aerodinamici della STR07 non sono stati pari ai problemi che si sono creati alzando sensibilmente la distribuzione delle masse con i radiatori che erano montati in posizione rialzata per favorire il passaggio del flusso fra la parte inferiore della pancia e il fondo.

BOCCIATO IL DOPPIO FONDO La STR08 motorizzata Ferrari, quindi, sarà più tradizionale nei concetti e più aderente alla filosofia costruttiva della Red Bull Racing. La vettura di Faenza è curata da Luca Furbatto, l’ex progettista della McLaren, ma risentirà dell’influenza di Milton Keynes, visto che il nuovo direttore tecnico della Toro Rosso, James Key, approdato in Romagna per succedere a Giorgio Ascanelli, ha trascorso molto del suo tempo in Gran Bretagna.

NONO POSTO NEL COSTRUTTORI A Dietrich Mateschitz non è affatto piaciuto vedere che la squadra romagnola sia finita al nono posto della classifica del mondiale Costruttori con un bottino di soli 26 punti, riuscendo a stare davanti solo e soltanto alle ultime tre squadre entrate nel Circus con progetti low-cost (Caterham, Marussia e HRT).

NIENTE SOSPENSIONE ANTERIORE PULL Il 2013 deve segnare una netta inversione di tendenza per una struttura che ormai dispone di oltre trecento persone e nel 2008 aveva vinto il Gp d’Italia a Monza con Sebastian Vettel. Stando alle indiscrezioni la STR08 non avrà la sospensione anteriore pull rod in stile Ferrari (che sarà, invece, copiata da McLaren, Lotus e Mercedes), ma resterà fedele ad uno schema push rod in linea con le esperienze della Red Bull.

GRANDE CURA AI RADIATORI Luca Furbatto ha curato con particolare attenzione lo studio delle masse radianti, per collocare i pacchi in modo tale da favorire un disegno delle pance che degradino nella parte posteriore, onde favorire l’effetto Coanda degli scarichi soffianti nel diffusore posteriore.

ULTIMO ANNO FERRARI, POI RENAULT Quella 2013 sarà l’ultima stagione in cui le monoposto di Faenza correranno con il motore Ferrari, visto che con il passaggio al V6 turbo di 1,6 litri è già stato deciso che il fornitore sarà la Renault, lo stesso della Red Bull Racing.

RISCATTO DI RICCIARDO E VERGNE? I due giovani piloti, Daniel Ricciardo e Jean-Eric Vergne, entrambi confermati, dovranno concretizzare la stagione di apprendimento che la Toro Rosso ha loro concesso nel 2012 e dimostrare di essere quei talenti che Helmut Marko ha sostenuto a spada tratta: dovranno migliorare soprattutto in qualifica…

di Franco Nugnes
tags: Formula 1

Stampa Invia ad un amico Commenti (6)

6 Commenti

  • 1

    James Kay è un genio...Newey lo ha preso e individuato come suo erede...

    Postato da: filippo vettel29 dicembre 2012 alle 12:13
  • 2

    La vedo dura per Vergne e Riccardo fare meglio: dovevano tenere Algersuari e Buemi che garantivano continuita' di risultati ed entravano spesso in zona punti, oppure potevano puntare su piloti talentuosi come Valsecchi e Razia, che si sono contesi il titolo GP2 fino all'ultimo e ora sono immeritatamente a piedi! 26 punti sono troppo pochi, con i due sfidanti della GP2 2012 avrebbero fatto di sicuro meglio della coppia attuale!

    Postato da: Dani29 dicembre 2012 alle 12:42
  • 3
    #2 non sono daccordo

    per me hanno fatto bene a sostituire Buemi e Algersuari, è la politica della Red Bull, evidentemente non venivano ritenuti come dei futuri campioni
    la Toro Rosso quest'anno è stata molto poco competitiva rispetto al 2011, e Ricciardo e Vergne non si sono comportati affatto male, specie quando la vettura si è comportata bene, hanno commesso qualche errore ma sono alla loro prima esperienza in F1, è una cosa normale

    Postato da: Gianluca RB29 dicembre 2012 alle 13:34
  • 4

    se in estate non ottengono risultati uno dei due salta e arriva Frijns...come dice Gianluca RB è la politica ToroRosso/RedBull junior team di lanciare i futuri piloti RedBull Racing...cmq per il futuro dicono un gran bene di Sainz jr figlio di Carlos

    Postato da: filippo vettel29 dicembre 2012 alle 19:35
  • 5
    doppio fondo

    Mi spiace che la Toro Rosso rinunci al doppio fondo: credo che sia un filone di ricerca che andava sviluppato per ottenere i risultati che si speravano, ma il taglio di Ascanelli prima e di Petrucci poi ha decapitato le teste pensanti che si erano dedicate a questo concetto. A faenza lo buttano via un'idea che forse aveva superato i problemi... Peccato! E voi cosa ne pensate?

    Postato da: Massimo30 dicembre 2012 alle 10:20
  • 6
    Bravo Ascanelli bella cag@ta che hai fatto !

    Meno male l'han licenziato.

    Postato da: 02 gennaio 2013 alle 14:00

Scrivi un commento

Torna su

Spam, commenti impropri o volgari saranno automaticamente cancellati

*= non sarà pubblicata | Condizioni di Utilizzo

Daniel Ricciardo

Nato il 1 luglio 1989

nazionalità Australia (AU)

altezza 174 cm

peso 68 kg

VAI ALLA SCHEDA »

Jean-Éric Vergne

Nato il 25 aprile 1990

nazionalità Francia (FR)

VAI ALLA SCHEDA »

Archivio Piloti

Cerca tra i piloti